Giornataccia….

Buona sera a voi tutti, ora vi racconterò cosa mi è successo oggi….
sta mattina finito il lavoro come sempre, ho deciso di tornare a frequentare l’università seguendo i vari corsi del secondo semestre. Arrivato in facoltà cerco l’aula magna del (C.A). La segretaria mi manda fuori dall’edificio sulla destra. Dopo un girovagare di circa 10 minuti chiedendo informazioni qua e la, riesco a trovare la porta per accedere alla struttura dove all’interno si trova la famigerata aula magna. Essendoci diverse porte e diverse altre strutture all’interno decido di chiedere ad un addetto li nei paraggi. (segretario) 
io: mi scusi, mi saprebbe indicare dove si trova l’aula magna?
lui: a cosa ti serve?
io: penso tra me e me (secondo lei a che mi può servire?) ma rispondo: mhà, sa com’è dovrei seguire la lezione di storia della lingua italiana. sa dove si trova?
lui: bhò
io:…………..ma scusi allora che ci sta a fare qui?
lui: (silenzio)
Comunque, fatto sta che dopo questa figura mi giro tutto il corpo aggiunto e chiedendo a destra e a manca, riesco a trovare l’aula magna del corpo aggiunto. Al suo interno soltanto poche persone e tutte che studiavano. vedendo ciò decido di avvicinarmi ad una ragazza.
io: ciao scusa, mi potresti dire se qui oggi c’è il corso di storia della lingua italiana?
ragazza: bhò, non saprei
io: ah!
ragazza: non sono di questà facoltà, sto aspettando una persona!!
io: penso (e certamente infatti si va in aula magna ad aspettare le persone) ma rispondo: va bene grazie
al ché mi volto verso gli altri e questa volta mi rivolgo ad un ragazzo.
io: ciao senti, mi sapresti dire se oggi c’è il corso di storia della lingua italiana?
il ragazzo apre la bocca ma a rispondere è la ragazza che gli stava di fianco.
ragazza2: non, lo sappiamo, siamo qui per caso
io: giustamente!!!!
rassegnato me ne vado. cammina cammina incontro altre persone, origlio un poco e scopro che anche loro dovevano seguire lo stesso corso così mi avvicino:
io: ciao, anche voi dovete seguire il corso di storia della lingua italiana?
ragazzo: si ma abbiamo appena saputo che per problemi le lezioni sono state rinviate all’ 11
io: -.-””””””’……vaaaaaa bene, grazie (con un sorriso da beota stampato in faccia)
Fatto questo, torno a casa contento di non aver lezione (mica vero!!!!) ma così contento che ho anche acceso l’aria condizionata in macchina dal caldo che avevo…
arrivo a casa apro il libro di Glottologia e linguistica e riprendo lo studio. passano 5 minuti che mi viene la brillante idea di accendere msn per vedere se mi era arrivata qualche mail. Le mail erano 2:
la prima le solite pubblicità di e-bay e simili.
la seconda, la più bella: comunicazione da parte della società per cui lavoro; dal 1 aprile scadeva la gestione che loro avevano sull’edicola e per cui anche il mio contratto.
La prima cosa che ho pensato (oltre a rimanere come un bacucco davanti al pc sbiancandomi) è stata: “porc…….”
la seconda è stata: NO, no, no, no, no, no, no, NOOOOOOOOOOOOOOO
la terza è legata alla seconda: il mio sognoooooooo…….
ecco, come dire ogni volta che inseguo un qualche tipo di sogno c’è sempre qualcuno o qualcosa che tenta di mettermi i bastoni tra le ruote. Il problema e che come ogni volta, io sono impotente, ossia; non dipendono dalla mia volontà posso sbattere dove voglio ma tanto sono gli altri a decidere.
fatto sta che preoccupato faccio un giro immenso di telefonate tra Milano, Verona, e Sardegna.
Quella che mi ha contattato di Milano, mi dice di non preoccuparmi che al rescindere del contratto, la società che subentra, in un buon 90% dei casi “riassume” colui che c’era già e mi dice anche di contattare un tizio che si occupa di queste cose per la Sardegna. Contatto questo gnorri.
Io: Buon giorno sono Claudio M. parlo con tizio?
lui: si, sono io. con chi parlo?
Io: sono Claudio M.
lui: si ho capito
Io: penso: (e allora che me lo richiedi a fare) rispondo: ah, ok
Io: senta mi è arrivata questa mail, (gli riassumo la situazione e poi continuo a parlare) mi hanno detto di rivolgermi a lei per le “riassunzioni”
Lui: CHI TE LO HA DETTO?
Io: penso: (il fantasma formaggino…ma se ti ho detto che lavoravo per quella società, secondo te chi me lo può aver detto?)
fatto sta che gli ripeto chi me lo aveva comunicato con tanto di nome e cognome.

lui: mi spiega che non se ne occupava lui ma doveva render conto a due più in alto e che si occupava solo di comunicare le loro decisioni.
dopo un po di battibecchi, il tizio mi risponde….(sentite che bel ragionamento)
lui: eh, guarda che se me ne potessi occupare io, non riassumerei te, ho tanti famgiliari da sistemare…….

io: O_O……….(silenzio) penso: come poterlo trucidare e far soffrire per quello che mi ha detto)
MA VI PARE CHE IL CAPO DI UN’AZIENDA IMPORTANTE RISPONDA COSì??? MA DICO MA CERTA GENTE COME FA A SALIRE AL COMANDO?? CIOè LA PROFESSIONALITà?? L’EDUCAZIONE??…
fatto sta che mooolto cordialmente, (non so neanche io come) lo saluto e richiamo i miei futuri, ex datori di lavoro spiegando loro la situazione.
subito si mobilitano per salvare il salvabile e ripetendomi di non preoccuparmi che tanto l’azienda che doveva assumere non era sarda ma, veronese.
ringrazio, saluto, e chiudo il telefono…….ho passato tutta la sera a cercare lavoro spedendo curriculum dove potevo, anche all’esercito degli Stati Uniti.
morale della favola:
mentre quelli di Milano hanno riconosciuto, si sono informati per farmi tranquillizzare, e si sono anche scusati per la comunicazione, quelli sardi hanno cercato di tagliarmi le gambe.
Ma dico vi rendete conto? i milanesi gentilissimi, educatissimi, professionalissimi, e si sono anche fatti in 4 per me, per farmi riassumere. Tutto perché hanno riconosciuto che lavoro bene.
Quelli sardi invece hanno cercato di tagliarmi fuori.
MA DICO, VI RENDETE CONTO? IN CHE CONDIZIONI SIAMO QUI? I MIEI “COM-PAESANI” MI STAVANO CERCANDO DI BOICOTARE E MI CONOSCONO. GLI ALTRI HANNO FATTO DI TUTTO PER SALVARMI. NON è POSSIBILE CHE SIAMO ANCORA A QUESTI LIVELLI, NON è POSSIBILE…..MALEDIZIONE MA CHE CI FACCIO ANCORA IN QUESTO POSTO QUA?…
bhò….ora attenderò questa chiamata nella speranza che arrivi, mi serve il lavoro per gli studi e sopratutto per fare un viaggio dove so io 😛
Se qualcuno ha da commentare fatte pure sarei proprio curioso di sapere cosa ne pensate 😉
   

 

Giornataccia….ultima modifica: 2008-03-04T20:20:00+01:00da akira_phoenix
Reposta per primo quest’articolo